lunedì 17 ottobre 2011

Coppie famose in letteratura/ Tristano e Isotta


Non posso vivere nè senza di te nè con te

Il romanzo di Tristano e Isotta è una riscrittura di Joseph Bédier, uno scrittore e storico francese, del ciclo di romanzi bretoni risalente al Medioevo relativi alla leggenda di Tristano e Isotta.


L'autore ha pubblicato quest'opera nel 1900 operando una fusione di elementi tratti de entrambe le redazioni francesi giunte ai giorni nostri (i romanzi di Béroul e di Tommaso d'Inghilterra), oltre all'opera di Richard Wagner (Tristan und Isolde).


Un giorno, Isotta principessa d'Irlanda dai lunghi capelli biondi, trovò sulla spiaggia un giovane orfano di nome Tristano, moribondo per una ferita.
Ne ebbe pietà e lo curò amorevolmente fino a guarirlo.




Il giovane cavaliere, ormai rimessosi, dovette ripartire per recarsi da suo zio, il re Marco di Cornovaglia.




Lo zio lo accolse a braccia aperte e, dato che non aveva eredi al trono, lo volle designare suo successore.
Ma i nobili del regno si opposero e, così il re, Marco acconsentì a sposarsi, ma solo con la donna a cui era appartenuta la ciocca di magnifici capelli biondi che una rondine aveva appena deposto dinanzi a lui.


Tristano riconobbe immediatamente i capelli, e disse che appartenevano alla bella Isotta, principessa d'Irlanda, e che, si sarebbe recato volentieri nel suo paese per chiederla in sposa per conto del re.
Quando Tristano arrivò in Irlanda, vide che il paese era terrorizzato da un drago e, decise perciò di affrontarlo per acquistare valore agli occhi di Isotta.


Riuscì ad uccidere il drago, ma fu ridotto in fin di vita dal suo alito velenoso, ed un altro cavaliere gli sottrasse il merito dell'impresa.
Sospettando un raggiro, Isotta e la madre scoprirono e soccorsero il giovane cavaliere morente.
Per la seconda volta, grazie alle sue amorevoli cure, Isotta riuscì a salvarlo.










Ma un giorno, mentre lo medicava, Isotta notò che nella spada di Tristano vi era una grossa tacca, nel punto in cui un pezzo di metallo si era staccato dalla lama.
Scoprì con raccapriccio che a questa tacca corrispondeva perfettamente il frammento di metallo trovato nella testa di suo cugino Morholt.


Tristano, infatti, aveva ucciso questo cavaliere in Cornovaglia, durante una battaglia contro gli irlandesi.
Fuori di sé, per il desiderio di vendicare il cugino, Isotta, levò la spada per uccidere Tristano, ma all'ultimo istante le mancò il cuore di farlo, perché sentiva di amare quel giovane.


Quando Tristano guarì e la chiese in sposa per conto dello zio Marco di Cornovaglia, Isotta fu colta dalla disperazione, ma dovette accettare perché suo padre confidava in quel matrimonio per riportare la pace tra i regni di Irlanda e Cornovaglia.


La madre di Isotta, per alleviare il dolore della principessa, preparò un filtro d'amore che, bevuto da Isotta e Marco la sera delle nozze, avrebbe fatto innamorare per sempre i due sposi, e lo affidò a Brangaine, l'ancella di Isotta.
Nel viaggio di ritorno verso la Cornovaglia, tuttavia le cose non andarono secondo le i piani della regina.




Un giorno Tristano, assetato bevve per errore parte del filtro, e ne offrì ciò che ne rimaneva ad Isotta.
Così Tristano e Isotta si innamorarono perdutamente l'uno dell'altra.
Fedele alla sua promessa, Isotta sposò comunque re Marco; durante la prima notte di nozze però, la sua ancella Brangaine, prese segretamente il suo posto, per ingannare il re.


Tristano e Isotta invece continuarono a incontrarsi in segreto, finché il loro amore venne scoperto.




Un giorno, infatti il re Marco, sorprese i due amanti, mentre dormivano, ma come segno di castità, vi era la spada di Tristano in mezzo ai due.
Il re deciso dapprima ad ucciderli entrambi, fu toccato da quel particolare e rinunciò alla sua vendetta.


Ma prima di andarsene, lasciandoli addormentati, volle avvertirli che la loro tresca era stata scoperta e, sostituì la spada di Tristano con la sua.
Destatasi, e trovata fra loro la spada del re, i due amanti capirono di essere stati scoperti e furono sopraffatti dalla vergogna.




Tristano, colpito dall'atto di misericordia dello zio, convinse Isotta a tornare dal re; per sè stesso invece scelse l'esilio in Bretagna.




Ma Tristano non poteva vivere a lungo lontano da Isotta.
Così egli tornò ancora una volta dal re Marco, questa volta fingendosi pazzo.


Il re, impietosito dalla follia del nipote, lo trattò con indulgenza e gli consentì di frequentare la sua corte.
Grazie al suo espediente, Tristano riuscì ad incontrare e frequentare di nuovo la sua amata Isotta.
Ma i giorni dei due erano ormai contati.


Re Marco, tormentato dai sospetti e dalla sua bruciante gelosia, spiò Tristano sino a che non lo sorprese nuovamente con la regina.
Questa volta non ebbe misericordia alcuna e, decise di uccidere Tristano.
Isotta si gettò singhiozzando sul corpo del cavaliere.
Quell'immenso dolore non la risparmiò e morì, di disperazione sul cadavere del suo amatissimo Tristano.




Tristano e Isotta


Un film di Kevin Reynolds.
Con James Franco, Sophia Myles, Rufus Sewell, Henry Cavill, David O'Hara. JB Blanc, Mark Strong, Bronagh Gallagher, Ronan Vibert, Lucy Russell, Graham Mullins, Leo Gregory, Dexter Fletcher, Richard Dillane, Thomas Sangster, Hans-Martin Stier


Titolo originale Tristan e Isolde. Drammatico,  - Gran Bretagna, USA 2005.







Fonte



Mondo gatto

46 commenti:

MariCrea ha detto...

Che storia!
Non la ricordavo...
Un bacione
Mari

marina spada ha detto...

Queste storie romantiche mi prendevano tantissimo quand'ero adolescente!
Ti ricordi di Paul e Virginie?
Che romanticume!!!
Adesso preferisco le storie a lieto fine, il mio cuore ha bisogno di certezze.
Bacione,
Marina
P.S.
La menopausa mi fa brutti scherzi!

Rosa ha detto...

ciao mari si lunghetta ma bella sempre con finale tragico come in tante opere della letteratura, ciao grazie baci a presto rosa.)

ciao marina sono sempre affscinanti, anche se finiscono male, la storia e' accattivante, si mi ricordo, poi anche i film contribuiscono a farceli amare, a me non ha fato nessuno scherzo per fortuna ciao baci rosa a presto buona serata.)

lory ha detto...

a che bella storia, sai che sapevo dei due amanti ma non conoscevo bene la loro storia...sei una fonte inesauribile....ti abbraccio lory

Lorenzo ha detto...

Tristano e Isotta, bellissima saga del periodo bretone della letteratura medievale. Siamo nel pieno dell'amor cortese, la donna vista come come desiderio d'amore e non come angelo del focolare. Un capovolgimento di vedute rispetto alla letteratura precedente ( se possiamo chiamarla letteratura quella in precedenza)
Erano i racconti dei Trobador provenzali, degli scrittori bretoni, uno per tutto Chretien di Troyes.
Questi cicli letterari purtroppo terminarono quasi di colpo, quando i vari re furono poi impegnati a farsi guerre fra di loro, famosa la guerra dei centanni e via di seguito. Nel frattempo l'arte e la letteratura fiorì in Italia mentre nel nord europa assistiamo al periodo del monachesimo dove le biblioteche si riempirono di libri da tutto il mondo per preservare la cultura altrimenti perduta.
Bel post Rosa, fai rivivere l'epopea di quel periodo, dove uomini e donne erano domaninati dalla passione dell'amore.
Lorenzo

Rosa ha detto...

ciao lorenzo, si era in aspettativa da un po' questo post, oggi era la sua ora si vede, piace molto anche a me, grazie mille per l'ampliamento molto interessante, in effetti e' molto coinvolgente e passionale, romantico tutti ingredienti che non gustano, ciao grazie a presto rosa buon proseguimento di serata.))

Rosa ha detto...

ciao lory grazie, son contenta che ti sia piaciuta e colmato lacune, bacioni a presto rosa buona serata:)

zicin ha detto...

Ho visto il film e ne ho letto la storia...
Una storia bellissima... molto romantica... ma anche tragica.
Complimenti per la recensione e per la trama... bellissime anche le immagini.
Ti auguro una strepitosa settimana.

Sandra M. ha detto...

Quanta letteratura, quanto cinema, quanta musica ruotano loro intorno!!! Personaggi di fascino indiscusso.

Alda e Mariella ha detto...

Queste storie romantiche mi piacciono tantissimo, lo sai che non la ricordavo più tanto bene! Grazie e bacioni!
A presto!

Rosa ha detto...

ciao alda e mariella grazie, servo a qualcosa, anch'io avevo delle lacune, succede se non si guardano piu', ciao baci rosa a presto buona serata.)

ciao sandra grazie, hai ragione, li ho messi per questo, sto facendo la serie delle copppie in letteratura, ciao baci rosa buona serata.)

Ciao Zicin grazie, la bellezza e il romanticismo sta anche nelle foni tragiche, porelli, almeno sono insieme, in un altro senso.) ciao bacioni a presto buona serata rosa :)

♥♥♥ M@ddy ♥♥♥ ha detto...

...buonasera, professoressa !!!
Mi vergogno a dirlo, ma è una storia di cui non conoscevo altro che il titolo...
...grazie come sempre !
(E buon ballo !!!!!!!! )

Kissettùcci *

Maddy

nanussa ha detto...

ciao rosa , mi piacciono le storie romantiche
di epoche passate!! ciao baci felice serata!!

Natalia ha detto...

Che bel post e quanto è carino il Tristano del film.
Baci cara.

miro. Shabby e dintorni. ha detto...

Il Medioevo è un periodo che mi intriga molto.
Non conoscevo però la storia di questi due innamorati e tu hai saputo riassumerla perfettamente.
Baci
Rosa

Graziella ha detto...

Ciao Rosetta,non me la ricordavo, bellissima e tragica storia.
Un bacione
G

Rosa ha detto...

ciao graziella bene bene nemmeno io, lho ripassata, sono sempre tragiche queste storie letterarie, ciao bacioni a presto rosa:)

Rosa ha detto...

ciao miro son contenta almeno te la sei gustata, grazie e' un po' lunga ma interessante, passionale e romantica,ciao buonanotte baci rosa a presto

Rosa ha detto...

ciao natalia spero tutto bene, grazie si son carini tutti e due, giovani e belli, buona serata bacioni rosa.)

Rosa ha detto...

ciao nanussa son contenta buonanotte baci rosa a presto.)

Francesca ha detto...

Conoscevo la storia d'amore tra Tristano ed Isotta. Bellissimo ma come al solito tragico!
Buonanotte tesorino! Bacioni
Francy

Rosa ha detto...

ciao maddy anch'io non conosco cose che sai tu, non si puo' sapere tutto, pero' si impara girando nei vari blog e' uno scambio.9 ciao grazie bacioni notte rosa:)

Rosa ha detto...

ciao francy, si bella storia d'amore anche se vorremmo finisse bene, ma tutte finiscono male, bacioni a presto rosa buonanotte.9

tiziano ha detto...

Queste storie con una tragica fine, a me fanno tanta tristezza, complimenti di come hai descritto la trama di questa storia
ciao Rosa e buona serata

Tiziano

ziapolly ha detto...

Conosco bene questa storia ma non sai quanto mi fa male sapere come finisce. Come per Romeo e Giulietta. Sarò stupida? Eppure non sai quanto mi dispiace. Ma anche nella vita non finisce mai sempre a tarallucci e vino, lo so. Grazie mille per avercela riproposta. Sigh. Un bacio Paola

Rosa ha detto...

ciao Tiziano grazie c'est la vie, succede anche questo perlomeno hanno vissuto una bella storia d'amore, dici poco? ciao buonanotte baci rosa.)

ciao Polly mi dispiace ma finisce cosi', siamo romantiche la spiegazione e' questa, se non fossero morti magari avrebbero divorziato e la storia sarebbe stata ancora meno romantica;) ciao notte baci rosa a presto

"bear's house" ha detto...

TESORAAAAAA

grazie per la trama...ma ti faccio una richiesta.

E' possibile avere tutta la storia di "Miracolo nella 36ma strada"?

Ahhhhhhhhhhhhh...come mi piace...

A te tesorino buonisssssssssima settimana! :o)

Kisssssssss...NI

Rosa ha detto...

ciao Ni niente e impossibile andro' a documentarmi, questa serie di letteratura delle coppie e' finita, grazie buona settimana anche ate baci rosa a presto.)

maddy ma non mi dici niente dei 2 gattoni sotto mentite spoglie? non sono carinissimi? ciao baci rosa a domani

Costantino ha detto...

Una bellissima,romantica,storia,che hai seguito passo passo e hai ricordato con completezza e affetto.

♥♥♥ M@ddy ♥♥♥ ha detto...

...è vero, i gattoni !!!!!
Che cretina che sono !!!!!
E sì che sono anche andata a guardarmi il blog "Mondo gatto"...
...fortissimo !!!!

'notte, pupetta ^-^

Maddy

Lorella ha detto...

Cara Rosa, adoro questo racconto, ho visto vari film su Tristano e Isotta, rapita dall'atmosfera dell'epoca. Grazie per averlo riproposto.
Bacioni.

♥♥♥ M@ddy ♥♥♥ ha detto...

'giorno cicci,
stamani son riuscita a fare un saltino...
...ci rileggiamo dopo, bacio!

M@ddy

Rosa ha detto...

ciao lorella grazie a te mi fa piacere che ti sia piaciuto, le atmosfere la storia tutto molto affascinanta, buona giornata a presto rosa:)

Ciao maddy grazie a dopo, hai visto che forte mondo gatto? sono gif bellissime e simpaticissime, buona giornata bacioni a presto rosa:)

iaia ha detto...

Che bellissimo post! <3
baci baci
Iaia

Rosa ha detto...

ciao iaia grazie son contenta che ti sia piaciuto, buona giornataa presto rosa.9

Rosa ha detto...

ciao Costantino vero, l'ho molto sentita questa storia,come tutte le storie romantiche, sono contenta che ti sia piaciuta grazie baci a presto rosa.9 buona giornata

Lufantasygioie ha detto...

Mi è piaciuto molto questo post,letto tutto dalla prima all'ultima lettera.
Anche le immagini che hai scelto sono molto belle,ma non ti dico la mia preferita qual'è.
Buona giornata

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

Ciao Rosa! Grazie di questo tuo fantastico post, la storia è bellissima. Ti lascio un carissimo saluto!

♥♥♥ M@ddy ♥♥♥ ha detto...

Un bacio, cara, a stasera...
...oggi spesòne del tardo pomeriggio...

Maddy

Rosa ha detto...

ciao lucia grazieee, son contenta che ti abbia colpito questa storia romantica,)Sara' uguale alla mia magari, ciao buon pomeriggio baci rosa a presto buona serta.)

Rosa ha detto...

ciao maddy anche ate, tornata adesso dai compiti azzanesi, che si differenziano dai legnanesi...spese anch'io gia' fatte, a dopo baci rosa buon pomeriggio.)

Ciao mirta grazie mille un saluto anche ate a presto rosa:) buona serata

Elio ha detto...

Ciao Rosa, la storia è conosciuta, ma tu la racconti in un modo moto fluido e simpatico, malgrado la fine.
Io prefrisco l'opera ai film, ma ad ognuno i propri gusti.
Mi piace l'ultima foto perché sono un amante dei gatti ed ho un intero libro di riproduzioni di quadri celebri con dei gatti.
Buona serata.

stranamenteio ha detto...

ciao Rosa..wow, sapevo di questi due amanti, ma adesso so' anche la storia..
grazie cucciola

Un grande abbraccio

Rosa ha detto...

ciao Elio grazie mille mi fa piacere che ti sia piaciuta, bellissima la foto dei gattoni vero? anche ame piacciono tantissimo, ciao grazie baci rosa a presto:)

ciao tiziana grazie a te anch'io lho ripassata un abbraccione anche ate a presto rosa.)

Pupottina ha detto...

mi dispiace non aver visto il film con James Franco del 2005, ma quello di anni prima... forse in un'altra versione non c'erano tutti questi passaggi come re Marco che perdona i due amanti che poi ricadono in tentazione fino alla tragedia... la loro storia è simbolo della potenza dell'amore... al cuore non si comanda ;-)

Rosa ha detto...

ciao Pupottina vero l'amore vince sempre contro ogni cosa, e' finita male ma hanno vissuto una bella storia, ci saranno diverse versioni, dipende dal regista, ciao grazie baci a presto rosa buona giornata.)